Brundle: “Il ritiro non è nei programmi di Vettel”

Martin Brundle, ex pilota di Formula 1 e attuale commentatore, è convinto che il ritiro non è un’opzione che sta varando Sebastian Vettel, nonostante non abbia rinnovato con la Ferrari e abbia avuto un momento difficile della sua carriera.

Dall’Inghilterra infatti, assicurano che Sebastian Vettel ha parlato con almeno una squadra e al momento non è nella posizione di dover pensare seriamente al ritiro dalla Formula 1.

Uno dei sedili più ambiti del momento è quello che Daniel Ricciardo lascerà libero in Renault dal 2021, un sedile che è stato collegato a Fernando Alonso, ma che Martin Brundle consegna al quattro volte campione del mondo, per completare l’equazione:

Wolff: “Vettel in Mercedes? Ottimo per il marketing”

“So che Sebastian stava parlando con almeno una squadra, quindi chiaramente il ritiro non è assolutamente nella sua testa. Deve avere una possibilità con la Renault se vuole, è una squadra buona con cui lavorare. Ma sarebbe preoccupato per il futuro”.

Uno dei maggiori problemi, secondo Brundle, è che la Renault ha perso i suoi clienti. Dopo il “divorzio” con Red Bull e Toro Rosso, l’ultima perdita è stata quella della McLaren, che sarà motorizzata Mercedes dal 2021.

Questo è un vero problema per il team, sia economicamente che tecnicamente: “La Renault sarà sola, saranno gli unici a utilizzare i motori Renault dal 2021 in poi“, ha concluso Brundle.

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Translate»
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.