Formula 1 pronta per motori a due tempi e benzina sintetica nel 2025

Pat Symonds, responsabile tecnico della Formula 1, ha riconosciuto che la categoria sta prendendo in considerazione l’opzione di introdurre motori a due tempi per partire dalla stagione 2025.

In questo modo, la Formula 1 nel 2025, continuerà la sua rivoluzione green alla ricerca di emissioni zero… mentre il rumore del motore tornerà per piacere agli appassionati.

Symonds non ha nascosto che la il Gran Circus funzioni già verso un futuro ecologico senza compromettere l’eccitazione di questo sport. Tanto che l’arrivo dei motori a due tempi avverrà entro il 2025:

“Dobbiamo vedere come appariranno le nostre prossime power unit. In F1 è ciò su cui stiamo lavorando oggi. Voglio che siano a due tempi. Sono molto più efficienti, hanno un suono eccezionale e molti dei loro problemi non sono più pertinente”.

“L’iniezione diretta, il cambio di pressione e i nuovi sistemi di accensione hanno reso i motori a due tempi molto efficienti e a basse emissioni. C’è un buon futuro per loro”.

La F1 intende mantenere gli attuali motori turbo-ibridi V6 fino alla stagione 2025. Da lì, Symonds ritiene che dovrebbero assicurarsi che “il prossimo passo sia davvero un buon passo”.

Formula 1, effetto Greta: Emissioni 0 e plastic free entro il 2030

Un altro cambiamento con cui la categoria regina ha giocato per alcuni mesi è l’introduzione dei carburanti sintetici. Uno degli obiettivi di Liberty Media è quello di essere la categoria più pulita del mondo, con emissioni zero dal 2030.

A questa stessa conferenza alla quale Symonds ha partecipato, è stato spiegato che le auto da corsa elettriche raddoppiano le emissioni di un’auto da corsa con motore ibrido. Tutto questo, a causa dell’alto inquinamento prodotto dalla produzione delle batterie:

“Può darsi che il prossimo motore sia l’ultimo che presentiamo con idrocarburi liquidi. Penso che ci sia un’alta probabilità che rimanga un motore a combustione interna, ma potrebbe funzionare con l’idrogeno”.

Il motore elettrico non è un’opzione, la F1 non diventerà mai la Formula E. Symonds prevede che il motore a combustione interna rimarrà una tendenza globale:

“Penso davvero che il motore a combustione interna abbia un futuro lungo, più lungo del previsto perché i politici stanno rifiutando il veicolo elettrico”.

“Non c’è niente di sbagliato nelle auto elettriche, ma ci sono ragioni per cui non sono la soluzione giusta per tutti”.

Il motore a due tempi si differenzia dal motore a quattro tempi in cui comprime i cicli di ammissione, compressione, esplosione e scarico in due: ammissione e compressione, esplosione e scarico.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.