GP Abu Dhabi, Vettel: “Nel terzo settore soffriamo molto”

Non è stato un venerdì facile quello del GP di Abu Dhabi per la Ferrari e per Sebastian Vettel, che nella prima sessione di prove libere ha interrotto la sessione andando contro le barriere.

Nella prima sessione del venerdì del GP di Abu Dhabi, Sebastian Vettel ha terminato al quinto posto, a quasi due secondi dal leader Valtteri Bottas, mentre a 5 minuti dal termine della sessione, il tedesco è andato contro le barriere di curva 19, dopo aver perso il retrotreno in curva, andando in testacoda, mettendo così fine prematuramente alla sessione di libere.

Nella seconda sessione invece, il pilota tedesco della Ferrari ha chiuso in quarta posizione, alle spalle del compagno Charles Leclerc, ma questa volta senza commettere errori.

Orari della diretta Sky e Tv8 del Gran Premio di Abu

Inoltre nella seconda parte della sessione il lavoro si è focalizzato maggiormente sulla gara, con Sebastian che ha svolto il proprio long run con gomme medie.

Il pilota con il numero 5 sulla SF90, al termine della prima giornata, ha parlato delle sue impressioni:

“Nelle curve da bassa velocità di questa pista continuiamo ad avere meno ritmo rispetto ai nostri rivali”.

Il terzo settore è quello nel quale soffriamo maggiormente, perché facciamo fatica a far lavorare le gomme nel giusto range di temperatura e di conseguenza la vettura è difficile da guidare. Chiaramente più si va vicino al limite e più ciascuna monoposto diventa complicata, ma lo sappiamo e siamo qui per spingere al massimo. Faremo del nostro meglio per avere un weekend produttivo: c’è margine per migliorare il nostro set up e vedremo se questo sarà sufficiente per dare battaglia domenica”.

GP Abu Dhabi, FP1: Bottas leader, Vettel a muro

Parlando del suo incidente nelle FP1 invece, ha dichiarato:

Oggi ho anche colpito le barriere e devo ammettere che sono stato un po’ colto di sorpresa da quel testacoda. Sapevo che avrei dovuto gestire il posteriore in curva 19 ma non ci sono riuscito, anche per un po’ di sfortuna. Tuttavia non è stato nulla di grave dal momento che ho danneggiato solo un cerchio”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.