GP Giappone: L’analisi del passo gara

Nell’analisi del passo gara del GP del Giappone, la Mercedes stacca i rivali con entrambe le mescole, mentre la Red Bull è a due facce e la Ferrari insegue.

Quella dell’arrivo del Tifone Hagibis, non è stata una lieta notizia per i team che dovranno accontentarsi dei dati raccolti nelle due sessione del venerdì, anche per analizzare i dati dell’analisi del passo gara per il GP del Giappone.

GP Giappone, FP1: Bottas e Hamilton avanti a tutti, Vettel terzo

Dopo un sabato ozioso la Formula 1 e i suoi appassionati si apprestano a vivere una domenica intensa. Infatti a causa del tifone Hagibis che ha colpito il Giappone in queste ore, ha fatto rinviare le qualifiche del GP del Giappone a domani, mentre la terza sessione di libere, è stata cancellata dagli organizzatori.

Orari AGGIORNATI
diretta e differita, Gran Premio del Giappone

Tra i team che possono sorridere, però , c’è la Mercedes. Infatti, il team tedesco, dopo aver perso la bussola negli ultimi appuntamenti, sembra essere tornato ad essere veloce e dominante. Infatti sia sul giro secco che sul passo gara le vetture di Stoccarda hanno impressionato.

Sia Hamilton che Bottas hanno avuto l’opportunità di testare sia la gomma soft che le medie durante la simulazione del passo gara nella seconda sessione di libere.

GP Giappone, FP2: Ancora Bottas ed Hamilton davanti,Verstappen insegue

Riscontri positivi per entrambi i piloti: con gomma soft hanno avuto un passo costante sul 1:34:7 mentre con la media Hamilton si è tenuto sul 1:34:2, con Bottas leggermente distante sull’1:34:6.

L’unico che ha dato l’impressione di poter impensierire le frecce d’argento è stato Max Verstappen, che ha ottenuto tempi fotocopia con le medie.

L’Olandese ha però faticato con le soft, gomme che però potrebbe non essere utilizzate durante la gara, a causa del grande degrado sul circuito nipponico. Distante dal compagno di squadra, Alexander Albon: con un ritmo di 1:35:6 con le medie e 1:36:2 con le soft.

Lavoro bipartito per le Ferrari, con Sebastian Vettel che ha provato la gomma media e Charles Leclerc la soft.

GP Giappone: il venerdì analizzato da Pirelli

Riscontri negativi per entrambi: il tedesco ha avuto un passo disastroso sul 1:36:1, mentre il monegasco si è tenuto sul 1:35:8 con una mescola di vantaggio. Ci sarà da lavorare per i tecnici del cavallino che, al momento, sono lontani sia dalle Mercedes che dalla Red Bull di Verstappen.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.