GP Russia: La griglia di partenza e le strategie per la gara

Il GP di Russia prenderà il via sul Circuito di Sochi domenica 29 ottobre e scatterà dalla pole position Charles Leclerc su Ferrari, ma il resto della griglia di partenza verrà delineato.

Al termine della qualifica che ha delineato le posizioni guadagnate sul campo, è stata pubblicata quella che sarà realmente la griglia di partenza del GP di Russia, con l’attuazione di tutte le penalità.

GP Russia: Quarta pole position consecutiva di Leclerc, Hamilton divide le Ferrari

In prima fila partirà il pilota della Ferrari, Charles Leclerc e al suo fianco Lewis Hamilton su Mercedes, rimane quindi invariata rispetto all’ordine delle qualifiche.

Cambia la seconda fila che vede in terza posizione Sebastian Vettel su Ferrari e Valtteri Bottas su Mercedes scalare di una posizione, grazie alla penalità inflitta a Max Verstappen.

In terza fila si posizionano Carlos Sainz e Nico Hulkeneberg, anch’essi scalati di posizione, mentre in quarta posizione Lando Norris partirà alle spalle del compagno in McLaren, affiancato da Romain Grosjean.

In quinta fila nella piazzola numero 9 c’è il pilota retrocesso della Red Bull che partirà al fianco del pilota della Renault, Daniel Ricciardo.

GP Russia: Tutti i motorizzati Honda, saranno penalizzati

In sesta fila troviamo Sergio Perez su Racing Point e Antonio Giovinazzi su Alfa Romeo, entrambi scalati di una posizione a causa della penalità inflitta a Pierre Gasly.

Seguono in settima fila Kevin Magnussen e Lance Stroll, mentre alle loro spalle partiranno Kimi Raikkonen e il retrocesso della Red Bull, Pierre Gasly.

In nona fila troviamo George Russell sulla Williams, nella posizione conquistata in qualifica con Alexander Albon che anche se retrocesso di 5 posizioni, ne guadagna una rispetto a quella guadagnata in qualifica.

In ultima fila troviamo Robert Kubica, penalizzato ma che perde una sola posizione e Daniil Kvyat, in ultima posizione non solo per somma di penalità, ma anche per assenza del giro cronometrato in qualifica.

LA GRIGLIA DI PARTENZA:

LE POSSIBILI STRATEGIE:

La strategia ideale per i 53 giri del Gran Premio di Russia è, come da tradizione, a una sosta.

La più veloce è soft per 15-19 giri e poi hard, ma partire su medium (con primo stint da 14-22 giri) poi hard potrebbe dare qualche vantaggio. Questa tattica consente infatti una maggiore flessibilità nel caso dovesse entrare la safety car.

Leggermente più lenta la strategia che prevede la prima parte di gara su soft per 22-26 giri, poi medium, e che potrebbe richiedere una certa gestione del passo gara. Decisamente più lenta la tattica a due soste, con i primi due stint su soft di 16-18 giri ciascuno, poi medium.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi