GP Singapore, Pirelli: Le strategie per la gara e le parole di Isola

Leclerc ha centrato la pole su Pirelli Zero Red soft, la stessa mescola usata per superare il Q2 e con cui partiranno domani tutti i piloti nella top 10.

Leclerc ha ricevuto il terzo Pirelli Pole Position Award consecutivo da Steve Angello e Sebastian Ingrosso, due dei tre membri del famoso gruppo house Swedish House Mafia.

Orari diretta e differita, Gran Premio di Singapore F1

Le probabili strategie by Pirelli:

Sulla carta, la strategia migliore per i 61 giri del Gran Premio di Singapore è a una sosta, ma su questa pista tutto può succedere, considerato che qui la gara può anche arrivare al limite delle due ore e che dal 2008 ad oggi ci sono stati ben 18 periodi di safety car.

La strategia ottimale prevede un primo stint su soft per 16-20 giri, poi medium fino al traguardo. Una tattica alternativa, per i piloti fuori dalla top 10, può essere un primo stint su medium per 28-32 giri, poi hard. Più lenta quella che vede la prima parte di gara su soft (per 14-18 giri) poi hard fino al traguardo.

Decisamente più lenta la strategia a due soste (due stint su soft di 12-14 giri ciascuno, poi medium). In realtà, le circostanze di gara qui sono spesso dettate dalle opportunità date dai periodi di safety car, in uno dei gran premi più imprevedibili della stagione per quanto riguarda le strategie.

Tre su tre, Leclerc poleman del GP Singapore,
Vettel terzo

Quali sono le variabili da tenere sott’occhio per la gara?

  • La safety car è uno dei fattori che hanno spesso condizionato la gara di Singapore, con più di un periodo di safety car possibile.
  • Strategie. I top 10 partiranno su Red soft. I piloti della seconda metà della griglia potrebbero scegliere la mescola Yellow medium per il primo stint, con una strategia alternativa. Tutte e tre le mescole nominate possono essere considerate nella strategia di gara.

Quali sono e quante sono le mescole a disposizione dei piloti per la gara?

Le parole e il commento di Mario Isola, responsabile di Pirelli per la F1:

“È stata una qualifica davvero molto emozionante. Con un divario di oltre un secondo tra medium e soft, tutti i piloti nella top 10 hanno superato il Q2 su Red soft C5, mescola con cui partiranno domani”.

Nel Q3 era fondamentale trovare il momento giusto per ottenere il giro veloce e Leclerc ha fatto un ottimo lavoro nello sfruttare al meglio la finestra a disposizione, firmando una pole position incredibile”.

Sulla carta, la strategia ottimale per la gara è partire su soft, ma in passato abbiamo visto che qui a Singapore tutto può succedere, con i piloti che possono puntare a un buon risultato anche partendo dalle retrovie”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Translate»
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.