Kubica lascerà la Williams nel 2020, ma vuole la Formula 1

Robert Kubica lascerà la Williams al termine della stagione 2019, è stato confermato. 

Kubica è entrato a far parte della Williams come pilota a tempo pieno quest’anno, dopo aver trascorso la stagione 2018 a bordo campo come pilota ufficiale di sviluppo.

Audi contratta per portare Kubica nel campionato DTM

Il ritorno a un posto di gara a tempo pieno nel 2019 ha completato la sua missione di tornare in Formula 1 dopo essere stato coinvolto in un incidente di rally all’inizio del 2011 che gli ha lasciato ferite potenzialmente letali. 

La Williams ha subito una stagione difficile quest’anno, languendo in fondo al campo e sfidando la possibilità di competere con le squadre del centrocampo. 

Finora ha segnato un solo punto, per gentile concessione di Kubica che è stato promossa al 10° posto in Germania a seguito di penalità di entrambe le monoposto Alfa Romeo:

“Vorrei ringraziare il team per gli ultimi due anni e per aver contribuito a rendere possibile il mio ritorno nella griglia di Formula 1”.

“Mi sono divertito molto con la ROKiT Williams Racing, sia come pilota di riserva e di sviluppo che come pilota di gara quest’anno, ma sento che ora è il momento giusto per passare al prossimo capitolo della mia carriera”. 

Kubica ha aggiunto che sta ancora esplorando le possibilità in Formula 1, probabilmente tornando a un ruolo di test e sviluppo che ha ricoperto con Williams prima della sua promozione al posto di gara:

“Ho sempre detto che ci sono voluti un sacco di energia e tempo per riprendermi per tornare a questo sport. Da quando sono tornato in Formula 1, mi piacerebbe rimanere”.

“Quest’anno l’obiettivo sarà rimanere in Formula 1, quindi la mia risposta è sì, ma non a tutti i costi. Penso di dover fare ciò che mi farà tornare un po ‘di gioia nelle corse”.

“Questa stagione è stata molto dura dal punto di vista delle prestazioni, ma ci sono stati anche [momenti] molto impegnativi. Tornare in Formula 1 dopo molto tempo non è facile”.

Giovinazi: “Tornare a correre dopo due anni non è facile”

“Soprattutto quando ci si trova in una situazione difficile come noi. Ma comunque devo ringraziare il team per l’opportunità e vedremo cosa porterà il futuro”. 

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.