Leclerc: “Ho realizzato tutti i sogni che avevo da bambino”

Charles Leclerc ha ottenuto la seconda vittoria consecutiva con la Ferrari a Monza. 

Il pilota monegasco, è riuscito a tenere alle sue spalle per l’intera durata del Gran Premio d’Italia entrambi i piloti della Mercedes, riuscendo ad ottenere la vittoria in casa per la Ferrari, dal lontano 2010 con Fernando Alonso.

Charles Leclerc è riuscito a tramutare la pole position del sabato in vittoria la domenica, riuscendo così a ottenere la sua seconda vittoria consecutiva, dopo aver ottenuto la seconda pole position consecutiva.

Il trionfo del pilota monegasco per la Ferrari, potrebbe significare voltare pagina, dopo essere riusciti a vincere a Monza, e dopo aver conquistato la seconda vittoria consecutiva.

Charles Leclerc, ha dichiarato:

Ho realizzato tutti i sogni che avevo da bambino , che carriera!  Non sono mai stato così stanco in vita mia“.

“È stata una gara molto difficile, questa vittoria è un sogno diventato realtà. La prima vittoria è stata già un sogno, immagina questo, qui a Monza, di fronte a tutti i fan della Ferrari. Grazie a tutti, non ho parole“.

“Questo era uno dei miei sogni da quando ero bambino. È pazzesco vincere qui a Monza, di fronte a questa gente”.

È stata una giornata incredibile, ma anche molto difficile, ho avuto le due Mercedes alle spalle per molto tempo ed è sempre complicato combattere contro due macchine, poiché proveranno strategie diverse. La cosa buona è che siamo stati davanti a loro e che abbiamo raggiunto la vittoria”.

Leclerc ha dovuto correre in maniera difensiva, ma nello stesso tempo aggressiva negli ultimi 30 giri, visto che sia Lewis Hamilton che Valtteri Bottas con le loro Mercedes si erano messi alle calcagna del giovane monegasco. 

Charles ha battuto i loro attacchi e li ha tenuti indietro, senza fare errori:

Ho dato tutto e mi sono difeso dal potere degli attacchi di Lewis . Certo, devo stare attento agli errori, ne ho fatti due e ho quasi perso la leadership a causa loro. La cosa buona è che finalmente e alla fine ho terminato per primo, non mi ci è voluto un errore per fare un errore”.

Ho sofferto più di quanto mi sia piaciuto, di solito mi diverto di più, ma oggi con così tanto affetto rosso che mi guardava, volevo davvero farlo bene e vincere, non ho mai desiderato una vittoria così tanto nella mia vita.

Ci aspettavamo di essere forti a Spa e Monza e ci siamo adempiuti, vincendo in entrambi i circuiti, ma ora dobbiamo prepararci per una dura fine della stagione”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sulla Formula1 per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.