Vettel: “Il terzo posto mondiale non deciderà le gerarchie del team”

Sebastian Vettel è convinto che non riuscire a battere il suo compagno di scuderia non stabilirà di certo chi sarà la prima guida nella prossima stagione.

Il Campionato Piloti e il Campionato Costruttori Championship sono già stati assegnati, ma le lotte per le posizioni finali migliori non sono ancora finite. Attualmente Vettel nella classifica piloti, occupa il quinto posto a soli 5 punti da Max Verstappen e 19 dal compagno Charles Leclerc. 

Pertanto, il tedesco si è prefissato l’obiettivo di segnare più punti del suo compagno di squadra per raggiungere il terzo posto:

L’obbiettivo principale è quello di finire terzo, ormai è certo che non posso finire primo. Quindi cercherò in tutti i modi di concludere terzo”, ha dichiarato.

Il tedesco non crede che il risultato finale della stagione determinerà quale pilota sarà la prima guida Ferrari nella stagione 2020:

Non credo che sia importante per il prossimo anno. Come squadra, vogliamo assicurarci di avere il miglior finale di stagione. Abbiamo lottato per le buone posizioni nelle ultime gare. Sono sicuro che possiamo continuare così“, ha detto il quattro volte campione.

Vettel: “Invidia nei confronti di Hamilton? Al massimo sono geloso”

Leclerc si è piazzato davanti al tedesco per 11 volte, a differenze di Vettel che è stato migliore del compagno soltanto in 8 Gran Premi. 

Inoltre, Leclerc ha ottenuto ben sette Pole Position, 5 in più dell’altro ferrarista. Data la superiorità del pilota monegasco nel sabato, Vettel ha voluto elogiare e riconoscere la grande prestazione del compagno:

Prima di tutto, Charles ha fatto un ottimo lavoro in qualifica. Non credo sia giusto che mi senta qui e non lo menzioni. Devo ammetterlo. Non ho disputato ottime sessioni di qualifica, penso di aver perso un po’ in qualifica per diversi motivi“, ha spiegato.

Accordo Verstappen-Hamilton: Niente più discussioni dinanzi alla stampa

Pertanto, il focus principale delle due gare rimanenti di questa stagione, Brasile e Abu Dhabi, è quello di ottenere un risultato consistente sia in gara che in qualifica: 

Nel complesso, non posso essere contento del punteggio ottenuto nelle classifiche quest’anno. L’obiettivo delle ultime gare è quello di assicurarci un buon sabato e non solo una buona domenica“, ha concluso.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.