Webber preoccupato per Vettel: “Dovrebbe chiedere consigli”

Mark Webber si dice preoccupato per il suo ex compagno in Red Bull, Sebastian Vettel, dopo la stagione trascorsa in cui il tedesco non ha brillato particolarmente.

Anche lo stesso Vettel ha ammesso di aver compiuto una serie di errori evitabili, ma non per questo non ha perso l’abilita di guidare forte, ed è proprio per questo che Mark Webber consiglia il dialogo con qualcuno che ha più esperienza di lui in queste situazioni affinché possa uscire dal tunnel buio in cui si è trovato nel corso della stagione per prepararsi al meglio per il 2020:

Binotto: “Vettel e Leclerc saranno liberi di battagliare in Ferrari nel 2020”

“Penso che abbia bisogno del consiglio di qualcuno, si tratta di acque inesplorate per lui perché sta raggiungendo la fine della sua carriera, ma ha bisogno di chiedere consiglio alle persone che hanno attraversato la sua stessa situazione“.

Così, può capire come sbloccare una nuova fase di passione, energia e motivazione per iniziare”.

Non mancano gli elogi, ma anche il riconoscimento di alcune fragilità, da parte dell’ex compagno di squadra, dimostrando comunque di avere grande rispetto per il quattro volte campione del mondo: “È un vincitore e un combattente, ma ha una piccola crepa nella sua armatura che non è bravo ad ascoltare.

Gossip Formula 1: Vettel diventà papà e Bottas divorzia

Per concludere lo stesso australiano è scettico sulla prossima stagione di Formula 1, dato che ci saranno 22 gare da discutere e con l’ultimo arrivato in casa Vettel sembrerà difficile avere cura dei bambini e allo stesso tempo rimanere concentrati sul campionato:

“Ha tre figli a casa adesso e 22 gare l’anno prossimo. Non ho figli, ma sarà una sfida e alcuni piloti non ce l’hanno. È stata la sua peggior stagione in Ferrari e ha una grande lotta a portata di mano l’anno prossimo per recuperare”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.