La McLaren ottiene il prestito dalla Banca nazionale del Bahrain

La McLaren ha raggiunto un accordo con la Banca nazionale del Bahrain per ottenere un prestito di 163 milioni di euro, un sollievo a seguito dei problemi di liquidità del gruppo a causa della crisi covid-19.

Nella giornata di oggi, la Banca nazionale del Bahrain ha rilasciato una dichiarazione alla borsa del Bahrain confermando che il prestito di cui la McLaren aveva bisogno è stato concordato e firmato.

“Con la presente la Banca nazionale del Bahrein conferma ai mercati di aver firmato i documenti finali e che sono state garantite tutte le approvazioni necessarie per facilitare il finanziamento di 163 milioni di euro”, si può leggere nella comunicazione della Banca.

La McLaren ipoteca le auto storiche per non fallire

La banca che ha erogato il prestito, è di proprietà di Mumtalakat, il fondo sovrano del Bahrain, che a sua volta è uno dei maggiori azionisti del Gruppo McLaren. Il prestito aiuterà il Gruppo a respirare e ad alleviare le molte preoccupazioni che avevano a causa della mancanza di liquidità derivata dalla crisi del Covid-19.

Il Gruppo McLaren, che era in piena controversia legale per mancanza di liquidità, ora riceve l’iniezione che stava cercando di garantire la sua attività, sia nel campo delle corse che nella produzione automobilistica. 

In questo modo, la società ha trovato i fondi di cui aveva urgentemente bisogno, per i quali aveva portato il suo caso in tribunale.

La nuova liquidità andrà, almeno in parte, al gruppo Automotive, la più grande fonte di reddito del Gruppo. In effetti, diverse fonti interne hanno fatto sapere che ci sarà una sostanziale riduzione del numero di licenziamenti, inizialmente stimati intorno alle 1.200 persone.

Seguici su FACEBOOK e INSTAGRAM ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Translate»
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.