Marc Marquez: “L’intervento è andato bene”

Marc Marquez nella giornata di ieri si è e sottoposto ad un intervento alla spalla, che ha avuto buon esito.

Marc Marquez nell’ultima stagione ha dominato il mondiale di MotoGP, raggiungendo l’ottavo successo di fila in carriera. Lo spagnolo nella stagione appena passata è riuscito ad ottenere numeri pazzeschi: 12 vittorie, 18 podi e 9 pole position. Numeri che confermano la forza del fuoriclasse di Cervera che grazie al suo talento cristallino, al felling con la moto e al duro lavoro è riuscito a diventare l’uomo da battere della classe regina.

Tuttavia, dopo la fine della stagione, per il fuoriclasse spagnolo si è presentato un piccolo intoppo, ovvero un forzata operazione alla spalla. Dopo le cadute in nei test di Jerez di questa settimana lo spagnolo ha avvertito un forte dolore alla spalla, la stessa spalla operata alla fine della scorsa stagione.

Per poter affrontare al meglio l’inizio del 2020 e poter essere in forma, Marquez ha quindi deciso di ripetere l’intervento. Intervento eseguito ieri e che è andato a buon fine,come dichiarato proprio dall’otto volte campione del mondo sui suoi profili social:

Buongiorno a tutti! Sono più o meno sveglio! L’operazione è andata bene e sono desideroso di iniziare il recupero! Grazie mille a tutti per i messaggi di sopporto”.

Recupero che non dovrebbe essere difficoltoso per lo spagnolo, che già lo scorso anno è riuscito a recuperare in tempo per l’inizio della stagione senza problemi e senza alcun calo di prestazione.

Il pilota dovrebbe essere dimesso entro le prossime 48 ore, per poi iniziare il suo recupero in Spagna in vista dei testi di Sepang programmati ad inizio Febbraio. Test che saranno cruciali per la Honda per confermare il dominio e la forza dimostrati nella scorsa stagione. Test che saranno di grande importanza anche per il fratelli di Marc, Alex che punterà ad ambientarsi al più presto nel mondo MotoGP.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.