W Series | Il metodo di scelta che utilizzeranno Alex Wurz e David Coulthard per selezionare le 18 candidate su 60

L’imminente W Series, una nuovissima serie automobilistica esclusivamente per piloti donne con l’obiettivo di dare loro un campionato per competere in modo equo nel motorsport, ha ricevuto un enorme numero di approvazioni.

W Series

Di tutte le 60 candidate per la competizione solo 18 passeranno il turno per essere schierate in griglia quando la prima gara che si disputerà a Maggio a Hockenheim a sostegno della serie DTM.

Ma con solo 18 sedili disponibili, in che modo la serie ridurrà i suoi 60 candidati?

Questo è il lavoro dell’ex pilota di Formula1 e del due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans, Alex Wurz, che sarà un giudice al fianco di David Coulthard e del pilota femminile in pensione Lyn St James, che negli anni ’90 ha partecipato a sette Indy 500.

Alex Wurz sta guidando il processo di qualifica attraverso una società che lui e suo padre hanno avviato, Test and Training International, che avrà il compito di mettere ogni candidato alla prova in una serie di test e sfide.

Il processo si svolgerà questo fine settimana sul circuito di Wachauring a Melk, in Austria, e durerà tre giorni. Alex Wurz ha rifiutato di entrare nei dettagli riguardo a cosa è esattamente coinvolto, ma ha spiegato che sarebbero state testate varie abilità dall’ovvio, come l’abilità di guida, alle abilità di PR:

“È un programma completo, e non entrerò in tutti i dettagli ora, ma è una serie molto dura di prove che coinvolgono tutti gli aspetti del set di abilità di un pilota da corsa – non solo la guida in sé, ma anche la forma fisica, l’attitudine mentale, test psicologici e psicometrici, comunicazione / media / competenze PR e così via”,

“Sarò uno dei giudici, ma anche David Coulthard, che è uno dei direttori della W Series, e anche Lyn St James. Sarà un evento privato, non aperto a fan o giornalisti, mi dispiace diciamo – perché sarà un test cruciale e impegnativo per tutte le qualificazioni della W Series, indipendentemente da qualunque serie in abbiano corso in passato, e devono essere in grado di concentrarsi sui compiti che verranno assegnati senza distrazioni di alcun tipo”.

Alex Wurz dice che il suo coinvolgimento va oltre la semplice offerta dei suoi servizi in quanto è un appassionato sostenitore della promozione delle donne nel motorsport, che crede possano correre allo stesso modo se gli si offre l’occasione giusta:

“Se, come risultato del lancio della W Series, più ragazze e giovani donne saranno in grado di andare a correre, allora più ragazze e giovani donne progrediranno verso i livelli più alti delle corse automobilistiche”.

“Non abbiamo mai avuto così tanti piloti di corse femminili, è solo un riflesso del fatto che così pochi genitori incoraggiano le loro figlie a fare il karting, mentre così tante di loro incoraggiano i loro figli a farlo”.

“Se i piloti della W Series iniziano a generare un seguito, in particolare tra le ragazze, e quelle ragazze sviluppano un interesse per le corse automobilistiche, allora l’attuale squilibrio di genere potrebbe gradualmente spostarsi verso una maggiore uguaglianza.

“Training International potrebbe fare la sua parte per contribuire a realizzare questo importante cambiamento”.

“Voglio contribuire ad assicurarmi che i piloti migliori, più promettenti e più meritevoli siano scelti per correre in W Series quest’anno, in modo che la W Series abbia le migliori possibilità che può avere di sviluppare il suo vincitori e campioni in piloti professionisti di alto livello di successo che continueranno a competere e vincere contro i rivali maschi, utilizzando le lezioni apprese durante la corsa per la W Series”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.