Louis Camilleri: “La Ferrari manterrà il diritto di veto con il nuovo Patto”

Era un punto saliente di discussione del nuovo Patto della Concordia, che sembra essere stato risolto: la Ferrari manterrà il suo diritto di veto.

Dal 2021 non cambieranno solamente i regolamenti tecnici e sportivi della Formula 1, ma verrà firmato anche un nuovo Patto della Condordi, che vedrà Ferrari mantenere il suo diritto di veto.

Nel Patto della Concordia della Formula 1, vengono stabili i parametri secondo i quali ogni team si dovrà dividere i proventi della stagione al suo termine, tra cui i ricavi TV e sponsor, mentre ci sono anche alcuni privilegi introdotti da Vernie Ecclestone.

Piero Ferrari: “Per vincere bisogna avere team e piloti al 100%”

Uno dei privilegi introdotti da Bernie Ecclestone è stato proprio il diritto di veto del team del Cavallino, che concede ad esso di decidere e votare contro tutto ciò che proposto o imposto da Liberty Media (proprietari della Formula 1) e FIA.

IL PREZZO DA PAGARE PER IL DIRITTO DI VETO

La Ferrari mantenendo il suo diritto, dovrà però accettare il provvedimento di una distribuzione più equa dei premi economici, ma il diritto di veto del Team di Maranello è solo uno dei punti del nuovo Patto, perché infatti, c’è anche la volontà di Liberty Media di introdurre cambio e freni standard. Decisione figlia del budget cup.

L’UTILIZZO DEL DIRITTO DI VETO

Il presidente della Ferrari, Louis Camilleri, ha dichiarato in un’intervista al Financial Times, l’importanza di avere suddetto veto, questo perché il team diventa custode dell’essenza della Formula 1, essendo l’unico team ad aver partecipato a tutti i campionati di Formula 1 dal 1950 ad oggi.

Inoltre sul suo utilizzo, Louis Camilleri ha dichiarato che non pensa verrà utilizzato, ma tale diritto è fondamentale:

“Abbiamo mantenuto il diritto di veto, che non è solo fondamentale per la Ferrari, ma è anche fondamentale per la Formula 1. Lo useremo un giorno? Ne dubito, ma credo che averlo riesca ad attirare l’attenzione della gente. Questo è importante”.

“Alcuni team credono che sia anacronistico e che non dovremmo averlo, ma altri pensano che sia buono che c’è un adulto nella stanza”.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.