Doping Iannone: Positivo anche il “Campione B”

Non è andata bene la contro analisi sul “Campione B” di Andrea Iannone, lo ha rivelato il suo legale ad un noto quotidiano sportivo italiano, ma nonostante ciò il quantitativo presente può far pensare ad una contaminazione alimentare.

Non lo ha ancora ufficializzato il WADA, nonché l’organo mondiale per l’Anti-Doping e tanto meno la Federazione Internazionale di Motociclismo (FIM), ma la dichiarazione del legale di Andrea Iannone non lascia spazio all’immaginazione.

Il legale, Antonio De Rensis, ha dichiarato alla Gazzetta dello Sport, che i valori di Drostonolone, la sostanza a cui il pilota italiano è risultato positivo, sarebbero bassi, e ciò lascia ancora da varcare la possibilità di una contaminazione alimentare, dovuta all’ingerimento di carne mangiata nel continente Asiatico.

Macchia nera nel motorsport: Iannone positivo all’antidoping

Proprio il legale del pilota dell’Aprilia, ha ammesso:

“Le controanalisi dovrebbero attestare la presenza di metaboliti pari a 1,150 nanogrammi per millilitro, quantitativo esiguo, considerando anche che il pilota era da oltre un mese in Asia e che il test, eseguito subito dopo il GP, era relativo ad un campione di urine molto densa, pari a 1,024, per la forte disidratazione della corsa”.

“E’ un dato che ci conforta verso la tesi della contaminazione alimentare, anche perché gli steroidi sono assunti con cicli lunghi, non occasionali. Alla prima comunicazione ufficiale avvieremo le nostre attività per mostrare l’estraneità di Iannone e riconsegnarlo all’Aprilia, di cui apprezzo l’atteggiamento garantista”.

Meda: “Iannone non violerebbe il codice antidoping consapevolmente”

Attualmente il pilota, deve attendere il procedimento della Corte Disciplinare Internazionale, aspettare la sua sentenza entro 45 giorni, e successivamente ricorrere al TAS.

Questo triste risultato però, non gli permetterà comunque di partecipare ai test invernali, ma il pilota dalla sua parte può richiedere una sospensione provvisoria del provvedimento emesso il 17 dicembre 2019.

Seguici su FACEBOOK ed entra nel nostro CANALE TELEGRAM sul motorsport per essere aggiornato sulle news e nel nostro GRUPPO TELEGRAM per discutere insieme a noi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.